La confettata di Conti Confeteria ed Elisabetta Cardani al matrimonio di Samuel Eto’o

Nel settore wedding si è visto e rivisto più o meno tutto. Gli operatori del settore, e tra essi soprattutto le wedding planner, sanno bene che inventarsi qualcosa di veramente nuovo è ormai molto difficile!

Inventarsi poi qualcosa di nuovo e originale ma che rimanga comunque sobrio ed elegante è prerogativa solo di chi è dotato di spiccato talento, perché passare dall’originale al kitsch è davvero un attimo.

Il talento e l’elganza non mancano a una confetteria di livello come Conti Confetteria e non difettano nemmeno ad una delle flower designer più famose d’Italia: Elisabetta Cardani. Va da se, quindi, che con cotante premesse, una sinergia tra questi due grossi nomi non poteva che produrre qualcosa di nuovo e bellissimo che risulta assolutamente vincente.

Sto parlando della splendida confettata allestita in occasione della festa africana svoltasi in onore degli sposi a Villa Zanchi, il giorno dopo il matrimonio tra il calciatore Samuel Eto’o e la modella Georgette.

Già da un po’, infatti, la Confetteria Conti propone questo “format” che qui da noi in redazione piace molto: si tratta di “mattonelle” di confetti colorati disposti a formare le iniziali degli sposi ma anche motivi e fantasie geometriche. Poste una accanto all’altra, queste “mattonelle”, danno un effetto davvero suggestivo che, soprattutto nel caso  dei colori squillanti della confettata del matrimonio  Eto’o, mi ricorda i mandala tibetani.

Avete presente quelle raffigurazioni di sabbia colorata che i monaci buddisti compongono con fatica granello per granello e una volta finite distruggono immediatamente per simboleggiare la caducità della vita? Ecco… a me quella bellissima confettata di mattonelle di confetti Conti intervallate dai fiori di Elisabetta Cardani, ha ricordato proprio i mandala e, a distanza di un anno, ancora ci penso e quando rivedo le foto ne rimango ogni volta più incantata. Le mostro anche a voi sperando di regalarvi quei cinque minuti quotidiani di bellezza di cui credo avremmo tutti un gran bisogno!

(Le foto di quest’articolo sono tratte da Vanity Fair, Villa Zanchi e Confetteria Conti)

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi