Butto-o-tengo-decluttering-pepper-diva-magazine

Butto o Tengo?

BUTTO O TENGO?

Quante benedette volte vi siete fatte questa domanda?

Non c’è bisogno di una risposta. Tranquille, ognuna di noi tiene almeno un capo in vecchi scatoloni insieme agli abiti della comunione e della cresima, perché non ha il coraggio di buttarlo.

 

Non importa quanto sia scolorita quella maglietta, quanto sia diventato corto quel vestito o quanto siano stretti quei pantaloni, o li farà sparire nostra madre di nascosto o rimarranno lì per sempre.

Però questo nostro piccolo mondo di accumulatrici seriali può avere molti lati positivi.

Pensate per esempio ai vestiti che nostra madre metteva alla vostra età e che custodisce ancora gelosamente.  Potrebbero essere tornati di moda adesso.

Gonne, pantaloni, capi spalla che le ragazze sfoggiavano negli anni 70, 80, 90 rivivono una seconda vita come pezzi unici indossati da molte celebrities.

Il chiodo di pelle non solo è ritornato in voga tra ragazze e donne, ma è diventato un vero e proprio must-have.

Dal classico nero così versatile, che dà un tocco in più sia nei look casual che in quelli eleganti, a quello rosa, blu o giallo che rende l’outfit più colorato e particolare.

Anche il denim ha fatto un grande ritorno in tutte le sue forme e declinazioni.

Con una semplice salopette non avrete bisogno di scervellarvi la mattina per decidere cosa mettervi, basterà abbinare la maglietta giusta.

Mi raccomando, scegliete il modello più adatto a voi o rischierete di sembrare un imbianchino!

Ora con i pantaloni potrete sbizzarvi tra nuovi e vecchi tagli come i boyfriend jeans, i mommy jeans, i jeans a vita alta e quelli a zampa di elefante.

Direttamente dagli anni 90 i primi due, perfetti per chi detesta i classici skinny che segnano tutti i difetti e dai 70 gli altri due che nonostante l’aderenza slanciano molto la figura.

Se invece avete uno stile più streetwear non esitate a curiosare nell’armadio di papà, per felpe un po’ vintage ora di gran moda.

Tra la marche più rubate agli uomini di casa ci sono quelle sportive come Fila, Champions, Adidas e Nike.

Non parliamo solo di vestiti, perché c’è stato un recupero di modelli di scarpe che magari usavano i nostri genitori da giovani come le Dr. Martens o le Stan Smith.

 

Per concludere vi do un semplice consiglio: non eliminate qualcosa solo perché passa di moda, potrebbe essere di nuovo di tendenza a distanza di qualche anno!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi